L'associazionismo al femminile in Campania tra passato e presente

Gabriella Botti

Abstract


Nel secondo dopoguerra si assisteva ad una mobilitazione ad ampio raggio, che ve-deva le donne protagoniste di un impegno nel sociale, che era anche impegno diret-tamente politico.Le associazioni storiche delle donne contribuirono a fare impegnare le donne nel sociale, a dar loro un ruolo importante nella ricostruzione del paese. Per le associa-zioni storiche delle donne mi riferisco soprattutto all’Unione Donne Italiane (Udi) e al Centro Italiano Femminile (Cif), le due associazioni femminili di massa legate ai maggiori partiti italiani del secondo dopoguerra, il Partito Comunista Italiano e la Democrazia Cristiana.

(Per l'estratto completo consultare la prima pagina del file pdf allegato)


Keyword


storia delle donne, Italia repubblicana, movimenti femminili

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1827-9198/1240

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-16402

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Direttore responsabile: Caterina Arcidiacono| Registrazione: Cancelleria del Tribunale di Napoli, 49, 26/5/06 | La Camera blu é pubblicata da FeDOAPress - Federico II Open Access University Press |  ISSN  1827-9198 | E-ISSN 2531-6605  
Redazione e direzione: Via Porta di Massa, 1 - 80133 Napoli (NA)

10 anni de La camera blu. Rivista di studi di genere