Educare al genere: appunti di un seminario

  • Silvia Leonelli Alma Mater Studiorum – Università di Bologna
  • Giulia Selmi Centro di Studi Interdisciplinari di Genere, Università di Trento
  • L.B.S. La Bottega dello Storico
Parole chiave: pedagogia di genere, politiche educative, identità di genere

Abstract

Introdotte dal moderatore Francesco Muollo (Dottorando in Studi di Genere - Università degli Studi di Napoli “Federico II”) Giulia Selmi e Silvia Leonelli presentano le loro relazioni, incentrate sul rapporto tra genere e strategie educative. Giulia Selmi analizza i termini che definiscono la categoria di genere, risultato di una contrattazione tra individui e società: le idee sottostanti alla differenza tra i generi si basano su una pratica performativa, pertanto il sistema educativo può essere determinante, modificandole oppure confermandole e difendendole. Un‟educazione capace di offrire una pluralità di modelli identitari di genere deve investire insegnanti, genitori e giovani per decostruire gli stereotipi dominanti. Silvia Leonelli illustra caratteristiche e storia della pedagogia di genere in Italia, scandita dai suoi diversi paradigmi: la “pedagogia dell‟eguaglianza” (anni Settanta), mirante a dimostrare come esistesse uno iato tra i diritti e le prerogative dei sessi, soprattutto in campo educativo; la “pedagogia della differenza” (anni Novanta), tendente a valorizzare la categoria di femminile come ambito ben distinto e con una sua dignità culturale; la pedagogia legata ai gender studies, che punta al processo costruttivo dell‟identità secondo diverse categorie, facendo rientrare sia la sfera maschile sia quella femminile, e ridiscutendo il sistema binario di genere dominante finora.
L‟introduzione in Italia di quest‟ultimo paradigma è difficoltosa e lenta, a causa anche dell‟auto – segregazione formativa e professionale e della cosiddetta “sessuazione del sapere” in vari settori.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografie

Silvia Leonelli, Alma Mater Studiorum – Università di Bologna

Silvia Leonelli, Ricercatrice in Pedagogia generale e sociale - Docente di "Teorie e modelli educativi delle differenze di genere" presso il Dipartimento di Scienze dell'Educazione, “Alma Mater Studiorum” – Università di Bologna

Giulia Selmi, Centro di Studi Interdisciplinari di Genere, Università di Trento

Giulia Selmi ha conseguito il titolo di dottore di ricerca in Sociologia e Ricerca Sociale presso l'Università di Trento dove è membro del comitato direttivo del Centro di Studi Interdisciplinari di Genere. Attualmente, è assegnista post-doc all'interno del programma Erasmus Mundus presso l'università Mohammed V di Rabat in Marocco per realizzare una ricerca sulla trasformazione delle biografie intime di giovani adolecenti di origine marocchina che vivono in Italia. Tra le sue pubblicazioni ricordiamo con Gamberi C. e Maio M.A. (a cura di) "Educare al genere. riflessioni e strumenti per articolare la complessità", Carocci, Roma, 2010

L.B.S. La Bottega dello Storico

“La Bottega dello Storico” è un’associazione culturale nata dalla volontà di cinque storici desiderosi di promuovere lo studio della storia contemporanea, di valorizzare il ruolo dello storico e di favorire la cooperazione nazionale e internazionale tra gli studiosi. L’auspicio di questo progetto è la creazione di una più vasta comunità scientifica animata dalla volontà di favorire un dibattito storico sempre meno piegato a paradigmi politico-ideologici e sempre più ispirato ad un metodo critico anche in ambienti non accademici.

Pubblicato
2012-10-14
Come citare
Leonelli, S., Selmi, G., & La Bottega dello Storico, L. (2012). Educare al genere: appunti di un seminario. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (6), 131-140. https://doi.org/10.6092/1827-9198/1248
Sezione
Genere e formazione