La pratica dei corpi perfetti: uno sguardo nella polis di Sparta

  • Francesco Muollo Università degli Studi di Napoli Federico II
Parole chiave: Ginnastica, Corpo, Storia antica

Abstract

L’articolo analizza uno spaccato di genere nella cultura antica e in particolare nella polisdi Sparta. Famosa per il suo culto del corpo e per le sue pratiche finalizzate alla guerra,Sparta dava ampio risalto alle pratiche ginniche femminili per la creazione di quel“corpo perfetto”, unico a generare lo Spartiate. Un’analisi trasversale nelle competizioniginniche alle quali la donna si cimentava, attraverso mitologia, storia e pratiche.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Francesco Muollo, Università degli Studi di Napoli Federico II
Francesco Muollo è dottorando in Studi di Genere presso l’Università degli Studi diNapoli, Federico II. Le sue ricerche, oltre ad approfondire le tematiche sugli studi digenere, si soffermano anche sul rapporto tra corpo e nazione. Ha pubblicato per ilCONI il volume “Sport di Genere. Educazione fisica maschile e leggi dell’esteticafemminile nella costruzione dell’identità nazionale”. Attualmente è membro della SISS(Società Italiana Storici dello Sport) e della SISCALT (Società Italiana per la StoriaContemporanea dell’area di Lingua Tedesca).
Pubblicato
2013-06-18
Come citare
Muollo, F. (2013). La pratica dei corpi perfetti: uno sguardo nella polis di Sparta. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (8). https://doi.org/10.6092/1827-9198/1688