Quattro tesi sul femminismo postumano

Rosi Braidotti

Abstract


Questo saggio si propone di dimostrare che il femminismo non si riduce all’umanesimo, essendosi spinto fino alla critica radicale dei suoi concetti-chiave. Si indaga quindi il modo in cui le analisi femministe e postcoloniali, grazie all’impulso del poststrutturalismo, hanno messo sotto esame il modello dell’“Uomo di ragione” ed elaborato visioni alternative dell’umanità, centrate su zoe come principio guida, capaci di andare oltre il genere, senza dimenticare le variabili di sesso, razza e classe. In conclusione si spiega come tali teorie rappresentino i presupposti della filosofia femminista postumana, riassumendo in quattro tesi le sue peculiarità principali.


Keyword


Postumanesimo, Postantropocentrismo, Femminismo, Poststrutturalismo, Zoe

Full Text

PDF


DOI: http://dx.doi.org/10.6092/1827-9198/3706

NBN: http://nbn.depositolegale.it/urn%3Anbn%3Ait%3Aunina-16477

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

Refback

  • Non ci sono refbacks, per ora.




Creative Commons License
This work is licensed under a Creative Commons Attribution 4.0 International License.

Direttore responsabile: Caterina Arcidiacono| Registrazione: Cancelleria del Tribunale di Napoli, 49, 26/5/06 | La Camera blu é pubblicata da FeDOAPress - Federico II Open Access University Press | E-ISSN 2531-6605  
Redazione e direzione: Via Porta di Massa, 1 - 80133 Napoli (NA)

10 anni de La camera blu. Rivista di studi di genere