Lo sport, la Grande Guerra, il nuovo ideale virile

  • Francesco Muollo Università degli Studi di Napoli Federico II
Parole chiave: attività sportiva, corpo, prima guerra mondiale

Abstract

L’idea della stesura di questo articolo nasce in seguito alla pubblicazione degli atti del Convegno della SISS (Società Italiana Storici dello Sport) di Firenze del 9-10 maggio 2014, dal titolo “Lo Sport alla Grande Guerra”. Tale produzione vuole analizzare le trasformazioni del corpo maschile e femminile in seguito allo scoppio del primo conflitto mondiale. Trasformazioni dovute al nuovo assetto socio-economico mondiale, al cambiamento della moda, alle evoluzioni delle competizioni sportive che la guerra ha comportato.
Tale analisi ha usufruito di fonti fotografiche, testimonianze degli sportivi-militari, delle testate e cronache giornalistiche sportive dell’epoca.

Downloads

Download data is not yet available.

##submission.authorBiography##

Francesco Muollo, Università degli Studi di Napoli Federico II
Francesco Muollo è dottore di ricerca in studi di genere presso l’Università di Napoli Federico II. Le sue ricerche, oltre ad approfondire le tematiche sugli studi di genere, si soffermano anche sul rapporto tra corpo e nazione. Attualmente è membro della SISS (Società Italiana Storici dello Sport) e della SISCALT (Società Italiana per la Storia Contemporanea dell’area di Lingua Tedesca).
Pubblicato
2016-03-31
Come citare
Muollo, F. (2016). Lo sport, la Grande Guerra, il nuovo ideale virile. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (13). https://doi.org/10.6092/1827-9198/3897