Nutrirsi di parole

  • Emanuela Nicolcencov Università degli Studi di Napoli Federico II
Parole chiave: blog Pro-Ana, anoressia, identità di genere, narrazioni di sé

Abstract

La recensione presenta il volume a cura di Giorgia Margherita, Anoressiecontemporanee. Dal digiuno ascetico al blog Pro-Ana, che analizza,in prospettiva psicodinamica e di genere,il fenomeno dei blog Pro-Ana come nuova modalità di “condivisione gruppale virtuale” della condizione anoressicatra adolescenti. Il libro discute i nodi problematici della condizione anoressica e mette in luceil peculiare ruolo che la narrazione di sé assume nella costruzione dell’identità di genere, in particolare all’interno di un ambiente virtuale in cui i corpi si de-materializzano e le relazioni annullano la prossimità. Nel volume sono presenti i contributi di Adele Nunziante Cesàro, Anna Zurolo, Valentina Boursier, Anna Gargiulo, Valentina Manna, Ivana Nuzzo.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografia dell'Autore

Emanuela Nicolcencov, Università degli Studi di Napoli Federico II
Emanuela Nicolcencov insegna Lingua, letteratura italiana e Storia in istituti di istruzione secondaria di II grado. È laureata in Filosofia e in Psicologia dinamica, clinica e di comunitàpresso l’Università Federico II, con una tesi dal titolo: «La lingua anoressica. Un’analisi psicodinamica dei romanzi autobiografici». Ha pubblicato: La conoscenza della natura umana nel Treatise di Bernard Mandeville(Napoli, 1998); la traduzionedi Michael Herzfeld, Intimità culturale. Antropologia e nazionalismo(Napoli, 2003). Attualmente collabora alla rivista di studi di genere La camera blu.
E-Mail: emanicol@libero.it
Pubblicato
2016-12-26
Come citare
Nicolcencov, E. (2016). Nutrirsi di parole. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (15). https://doi.org/10.6092/1827-9198/4101