Individui non-binary e genderqueer: Una review critica su salute, stigma e risorse

  • Cristiano Scandurra Università degli studi di Napoli Federico II
  • Fabrizio Mezza Università degli Studi di Napoli Federico II
  • Vincenzo Bochicchio Università della Calabria
Parole chiave: non-binary, genderqueer, transgender, salute, pratica affermativa

Abstract

   L’espressione non-binary e genderqueer (NBGQ) indica quelle persone che vivono la propria identità di genere in modo non conforme al binarismo di genere, ovvero non riconoscendosi esclusivamente né nel genere maschile né in quello femminile, ma in uno o più generi che oscillano tra questi, li attraversano e/o ne esulano completamente. Nonostante il notevole incremento di conoscenze raggiunto nell’ultimo decennio sulla popolazione transgender, la ricerca psicosociale ha spesso omogeneizzato la pluralità di declinazioni identitarie abbracciate da questa ampia categoria-ombrello, occultando cruciali differenze di vissuti ed esperienze identitarie come quelle NBGQ. Il presente contributo raccoglie ed esamina, tramite una review critica, gli studi internazionali che negli ultimi anni si sono focalizzati sulla popolazione NBGQ. Opportunamente differenziate dalla popolazione transgender, queste persone rivelano peculiari processi identitari e una specificità di bisogni, barriere e rischi sanitari. I dati sulla salute delle persone NBGQ, seppur ancora scarsi e poco chiari, evidenziano un quadro di forte disparità e rischio psicosociale, riconducibili allo stigma ancora radicato che grava sulla non conformità di genere. Le brevi raccomandazioni cliniche e di ricerca fornite sottolineano la necessità di un ripensamento degli assetti normativi imperniati sul binarismo di genere e di un ampliamento delle prospettive e degli approcci che orientano le pratiche professionali.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografie

Cristiano Scandurra, Università degli studi di Napoli Federico II

Cristiano Scandurra (Ph.D), è ricercatore di Psicologia clinica presso il Dipartimento di Neuroscienze, Scienze Riproduttive e Odontostomatologiche dell’Università degli studi di Napoli Federico II. Ha svolto una training fellowship presso il Summer Institute in LGBT Population Health del The Fenway Institute (Boston) e una visiting presso la Columbia University (New York). Si occupa di Minority Stress, identità transgender, violenza sessuale e di genere, counselling psicodinamico.

Fabrizio Mezza, Università degli Studi di Napoli Federico II

Fabrizio Mezza (MS) è psicologo e borsista di ricerca presso la Sezione Antidiscriminazione e Cultura delle Differenze del Centro di Ateneo SInAPSi dell’Università degli Studi di Napoli Federico II. Si occupa di Minority Stress, identità transgender e di salute psico-fisica degli anziani LGBT.

Vincenzo Bochicchio, Università della Calabria

Vincenzo Bochicchio (Ph.D), è ricercatore presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università della Calabria dove insegna Filosofia teoretica e Psicologia clinica. È membro del Comitato Unico di Garanzia dell’ateneo. Coordina il “Gruppo di ricerca sulla pratica psicologica con le persone LGBT” istituito dall’Ordine degli Psicologi della Calabria. Si occupa di gender issues, non conformità di genere in infanzia, ed epistemologia della psicologia clinica.

Pubblicato
2019-12-10
Come citare
Scandurra, C., Mezza, F., & Bochicchio, V. (2019). Individui non-binary e genderqueer: Una review critica su salute, stigma e risorse. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (21). https://doi.org/10.6092/1827-9198/6662
Sezione
Il Tema