Che tipo di microaggressioni sperimentano le donne in ambito sanitario?

Esaminando tipologie, contesto e identità intersezionali

  • Elena Piccinelli Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal
  • Christin-Melanie Vauclair Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal
  • Sara Martinho Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal
Parole chiave: Microaggressioni, Sistema sanitario, Donne, Identità Minoritarie, Intersezionalità

Abstract

Con il termine microaggressioni si intendono alcune forme di discriminazione verbale e non verbale, attuate consapevolmente o inconsciamente, spesso da parte di soggetti ben intenzionati, e dirette a minoranze o gruppi e/o individui marginalizzati. Le microaggressioni sono spesso socialmente normalizzate e naturalizzate. Il presente studio qualitativo mira ad esaminare e comprendere le microaggressioni vissute da donne con diverse identità intersezionali (donne di colore, migranti, eterosessuali, LGBTQ+, con diversità funzionale) nel contesto del sistema sanitario portoghese. Alcune interviste semi-strutturate sono state condotte attraverso la Tecnica degli Incidenti Critici. Sono state coinvolte diciassette partecipanti di genere femminile che si identificano come femministe, attiviste e/o che sono impegnate con organizzazioni senza scopo di lucro e organizzazioni attive nel contesto di cause sociali. Tecniche di analisi tematica e di contenuto sono state utilizzate allo scopo di identificare le diverse forme di microaggressione (micro-insulti, micro-invalidazioni, micro-attacchi) e i livelli a cui esse si manifestano (verbale, non-verbale/comportamentale, ambientale) nel contesto del sistema sanitario. I risultati vengono qui discussi allo scopo di creare opportunità di formazione per sensibilizzare gli operatori sanitari al riconoscimento e alla comprensione di queste forme di discriminazione sottile.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografie

Elena Piccinelli, Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal

Elena Piccinelli ha conseguito il Master in Psicologia delle Relazioni Interculturali presso l’Istituto Universitario di Lisbona “ISCTE-IUL”. Possiede una formazione accademica in psicologia sociale, sociologia e comunicazione, con competenze professionali in materia di migrazione, discriminazione, comunicazione interculturale ed educazione non formale. Si interessa particolarmente di microaggressioni, studi di genere e diritti umani.

Christin-Melanie Vauclair, Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal

Christin-Melanie Vauclair è Assistant Professor presso l’Istituto Universitario di Lisbona “ISCTE-IUL”, ed è affiliata al centro di ricerca CIS-IUL (Centro di Ricerca e Intervenzione Sociale) a Lisbona, Portogallo. Ha conseguito il PhD presso la Victoria University of Wellington (Nuova Zelanda), dove è stata inserita nel Centro per la Ricerca Cross-culturale Applicata. Attualmente, il suo lavoro di ricerca è indirizzato allo studio di stereotipi e discriminazione contro gruppi minoritari in diverse società. È coordinatrice del Master Europeo a titolo congiunto in Mobilità Globale, Inclusione e Diversità (www.global-minds.eu).

Sara Martinho, Instituto Universitário de Lisboa, ISCTE-IUL, CIS-IUL, Lisboa, Portugal

Sara Martinho è psicologa sociale e promotrice dell’educazione non formale con un forte interesse in intervento sociale, tutela dei diritti e analisi di politiche. È inoltre competente nelle aree relative ai diritti umani, microaggressioni, discriminazione, pregiudizi, studi di genere, LGBTI, bullismo e diritti degli animali.

Pubblicato
2020-06-20
Come citare
Piccinelli, E., Vauclair, C.-M., & Martinho, S. (2020). Che tipo di microaggressioni sperimentano le donne in ambito sanitario?. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (22). https://doi.org/10.6092/1827-9198/6706