L' impatto dell'emergenza sanitaria covid-19 nel lavoro dei centri antiviolenza e delle case rifugio in Italia attraverso uno studio qualitativo sull'esperienza di 10 operatrici antiviolenza italiane

Parole chiave: Violenza di genere, violenza domestica, centri antiviolenza, case rifugio, covid-19

Abstract

L’emergenza epidemiologica causata da covid-19 e le conseguenti misure intraprese dal governo italiano per contrastare il virus hanno avuto un impatto non indifferente sui centri antiviolenza e le case rifugio. Le operatrici si sono infatti repentinamente trovate a riorganizzare il loro modo di lavorare nei centri e nelle case e a doversi interfacciare con le istituzioni in una situazione di crisi. In questo contesto, il presente studio ha l’obiettivo di capire la profondità dell’impatto del covid-19 sul lavoro dei centri antiviolenza e delle case rifugio assieme alla percezione delle operatrici rispetto al quadro di crisi in cui si trovano ad operare. Per raggiungere quest’obiettivo, sono state condotte interviste in profondità a 10 collaboratrici di centri antiviolenza e case rifugio in tutta Italia. Dall’analisi tematica di tali interviste risulta che le operatrici abbiano trovato molta difficoltà ad adattarsi alle indicazioni delle istituzioni sia per la natura del loro lavoro che per mancanza di supporto istituzionale. Inoltre, la situazione ha ulteriormente marcato l’esclusione di alcune categorie già normalmente marginalizzate.

Downloads

Download data is not yet available.

Biografie

Carmela Ferrara, GenPol - Gender & Policy Insights

Carmela Ferrara. Laureata in Relazioni Internazionali e Analisi di Scenario presso il Dipartimento di Scienze Politiche dell'Università degli Studi di Napoli "Federico II". Ricercatrice presso il think thank GenPol - Gender & Policy Insights. Collabora con l'International Lab for Innovative social research (ILIS) dell'Università di Salerno. Lavora come peer researcher presso l'Arcigay di Napoli per il progetto europeo XENIA, coordinato dal Centro di Ateneo SInAPSi, atto a sviluppare uno strumento innovativo e integrato per supportare le Università europee nella valutazione del loro effettivo livello di inclusione e nell'identificazione di strategie da mettere in campo per rispondere in modo ottimale alle esigenze dei gruppi discriminati sulla base del genere e dell’orientamento sessuale e garantire la protezione dei loro diritti fondamentali e delle opportunità in ambito accademico. 
Autrice del volume "Orientamento sessuale e identità di genere, immigrazione e accoglienza". 

La sua ricerca si focalizza su: genere, sessualità e migrazioni, violenza di genere, inclusione sociale delle minoranze attraverso un approccio intersezionale, con un'attenzione alle politiche della pianificazione urbana e territoriale. 

Alessandra Sciarra, Dr., GenPol - Gender & Policy Insights

Dr. Alessandra sciarra laureata alla London School of Economics con un Master of Science in International Social and Public Policy. E' ricercatrice del think tank GenPol - Gender & Policy Insights. Si interessa di dinamiche di genere, siduguaglianze economiche e ha recentemente condotto una ricerca relativamente agli effetti di informalità sullo sfruttamento del corpo delle donne nel settore agricolo.

Pubblicato
2020-06-20
Come citare
Ferrara, C., & Sciarra, A. (2020). L’ impatto dell’emergenza sanitaria covid-19 nel lavoro dei centri antiviolenza e delle case rifugio in Italia attraverso uno studio qualitativo sull’esperienza di 10 operatrici antiviolenza italiane. La Camera Blu. Rivista Di Studi Di Genere, (22). https://doi.org/10.6092/1827-9198/6800